Hotel Madagascar > Attualità > Consigli ai Viaggiatori > Precauzioni da prendere per la vostra salute in occasione del vostro viaggio in Madagascar

lunedì 21 Novembre 2011

Una volta che avete preso la decisione di partire scoprire la bella isola del Madagascar, ci sono alcune precauzioni  da ritenere, perché il vostro viaggio sia il più piacevole possibile. Alcune precauzioni semplici ma utili.


Prodotti alimentari e bevande
Madagascar è un paese tropicale alle condizioni economiche a volte precarie, e l' ambiente sanitario non è lo stesso che in Europa. La prima delle precauzioni da prendere è di fare attenzione a quello che si mangia ed a quello che si beve, soprattutto all'inizio del soggiorno. Basta ad esempio bere dell' acqua in bottiglia sigillata, facile da trovare ed economica. Fuori delle grandi città o nella campagnia, è meglio anche spazzolarsi i denti con l' acqua in bottiglia. Preferite le verdure bollite, o se volete mangiare frutti o verdure crudi, occorre lavarli e pelarli con mani pulite.

Il calore ed i piccoli animali
Nelle regioni umide o calde, occorre fare attenzione a l' umidità ambientale ed al calore. Asciugarsi bene dopo la doccia e portare abiti leggeri ed ampi, in cotone, previene le lesioni cutanee. Evitate le scarpe strette poiché le vescichette o ferite ai piedi potrebbero infettarsi. Sulle spiagge e sotto la doccia, è meglio conservare i suoi ciabatte in plastica. Un trattamento anti-malaria è indispensabile, eccetto in inverno sulle alte terre centrali. Portate via delle repulvise lozioni anti zanzare. In camping, ispezionate la vostra tenda prima di dormire: non c'è serpente velenoso, ma in alcune regioni, gli scorpioni, scolopendres mygales o altri potrebbero essere pericolosi.

Altre precauzioni di salute
Non dimenticate di informarvi sulle vaccinazioni indispensabili, prima della partenza. Pensate a portare via una piccola farmacia, con uno antivomito ed uno antinausea in caso di male dei trasporti, un antibiotico, un disinfettante cutaneo ed una crema solare. Alcune fasciature ed un analgesico potrebbero anche essere utili. Anche se il tasso di prevalenza delle MST e dell'AIDS è basso rispetto al resto del continente africano, tutte le precauzioni d' impiego sono da prendere. Le condizioni per lo sviluppo del turismo sessuale sono purtroppo riunite in Madagascar. Prima di partire, sottoscrivete ad una buona assicurazione personale ed arrivando, attrezzatevi di un bel cappello artigianale malgascio!

da Tiana

  • Destinazioni

  • Tipo

  • Categoria

Evasioni

IL Nautilus, l'indirizzio dei Tuffatori ad Ifaty

IL Nautilus, l'indirizzio dei Divers ad Ifatyci fa piacere presentarvi quest'indirrizio non trascurabile per gli amanti di immerssioni! Il Nautilus è stato in attività da 1998, cioè è sopravissuto dalle numerose crisi politiche quelli 15 ultimi anni.

Gita dell’Ortana a Mantasoa

Questo sabato 28 luglio 2012, l’ORTANA vi dà appuntamento a Mantasoa per la gita di questo mese. Questa volta, la gita sarà accoppiata a una passeggiata in barca sul lago e una pausa pranzo all’hotel dell’Ermitage per coloro che sono interessati. Sarà un’occasione per riscoprire questa pacifica oasi dell’Analamanga.

vedere piu' >>

Siti interessanti sul viaggio

Da Nosy Saba al parco Sahamalaza

Isola privata nel nord-ovest del Madagascar, Nosy Saba Island Resort offre la possibilità di praticare delle attività nautiche. Propone ugualmente escursioni nel richissimo parco Sahamalaza , vera riserva di biodiversità nel nord-ovest di Madagascar.

I bambini di Manina: la favola di Nosy Be

Una storia bellissima, una favola vera, si svolge in quel di Nosy Be da quando nel lontano 1997 una signora napoletana di nome Manina Consiglio si innamorò dell'isola e decise di trasferirvisi definitivamente. Insegnante in pensione, Manina decide di abbandonare lo Stivale per dedicarsi al relax, alla lettura, alla pesca... ma le cose prenderanno una piega che non si aspettava.

vedere piu' >>

Conoscere l'isola

Soggiorno immersione a Ankazoberavina

Vicino all’isola di Nosy Be, il piccolo eden di Ankazoberavina è un vero santuario della biodiversità. E’ un’isola ricoperta da una foresta vergine e circondata da scogliere di coralli dove abbondano i pesci tropicali, i tonni, gli squali, i delfini e persino le balene che migrano, nel mese di agosto, verso il Sudafrica. Questi quattordici ettari boscosi sono un reale paradiso per le orchidee selvagge e ospitano un ecosistema estremamente variegato con tartarughe giganti, camaleonti, lemuri, piccole scimmie e la rara aquila pescatore del Madagascar.

Il salegy, simbolo della musica malgascia

In diverse decine di anni, il Salegy è diventato il simbolo della festa, una danza dove i corpi si scaldano in mezzo a un tornado musicale. A 40 anni già compiuti, Jaojoby ha concepito lo stile nazionale, un miscuglio di strumentazione occidentale, di antiche melodie insulari e di ritmi locali, che portano a meraviglia le voci di Jaojoby e i suoi coristi. Quanto ai testi, essi sono, per la maggior parte, delle composizini del cantante, fresche e torride allo stesso tempo, e trattano della realtà malgascia e soprattutto, dell'amore, ognuna costituente una reale ode alla vita.

vedere piu' >>

Newsletter
otel del Mese